Settembre 20, 2021

Collezione Burri, da venerdì 6 agosto si entra solo con il Green Pass

CITTA’ DI CASTELLO – Da venerdì 6 agosto, e fino ad una diversa disposizione del Governo, anche la Fondazione Palazzo Albizzini adotta le nuove direttive italiane in applicazione del decreto legge n. 105/2021: dunque l’accesso alla Collezione Burri sarà consentito soltanto ai visitatori in possesso di una Certificazione verde Covid 19. 
I visitatori, dopo aver prenotato la visita (telefonicamente contattando il Servizio Biglietteria al numero 075.8554649, attivo dal martedì alla domenica in orario 10 – 13 e 14.30 – 18, oppure scrivendo una email all’indirizzo museo@fondazioneburri.org), entrando nella sede espositiva dovranno esporre al personale un Green pass (cartaceo o tramite le apposite applicazioni) e un documento di riconoscimento. Sono esenti dalla certificazione i ragazzi sotto i 12 anni.


Rimane attiva la possibilità di richiedere visite guidate, dal martedì alla domenica, con turni di visita dalle 11.30/13 e 16/17. In osservanza alle norme di sicurezza, i gruppi possono essere al massimo di 10 persone, compresi gli accompagnatori. Altri gruppi possono entrare in orari successivi (ogni 50/60 minuti circa) attendendo il proprio orario di ingresso all’esterno del Palazzo. Durante la visita dovrà essere seguito il percorso prestabilito, mantenuta la distanza di almeno un metro tra le persone e rispettato il limite di capienza, indicato in alcune sale espositive di piccole dimensioni. E’ necessaria, come detto, la prenotazione.  
 
Dal 29 aprile, quando la Collezione Burri ha riaperto le sue porte ai visitatori, seguendo le disposizioni del dcpm con il quale il Governo decise di riaprire monumenti e musei, nel pieno rispetto delle normative vigenti e nella massima sicurezza, a Palazzo Albizzini c’è stato un flusso continuo di visitatori. La voglia di scoprire l’arte del Maestro tifernate ha richiamato fin da subito numerose persone provenienti dalle regioni limitrofe e, inaspettatamente, anche molti altotiberini che per la prima volta hanno varcato la soglia del quattrocentesco Palazzo Albizzini per conoscere le opere di Burri. Un trend sempre in crescita in questi mesi. Grande successo per le visite guidate che hanno registrato frequentemente il “tutto esaurito” e, dopo tanto tempo sono tornati anche turisti stranieri. Nel fine settimana appena concluso, ad esempio, si sono sfiorati ancora una volta i 300 ingressi (290 per la precisione), con gruppi provenienti da tutta Italia e numerosi turisti, in questa occasione, arrivati a Città di Castello dall’Olanda e dalla Repubblica Ceca.

Commenti