0 5 minuti 1 settimana

ASD SANGIOVANNESE 1927 – TIFERNO 1919

SANGIOVANNESE: Cipriani, Migliorini, Moruzzi, Nannini, Fanetti, Rossetti, Baldesi (79’ sost. Lazzoni), Di Vito (76’ sost. Milani), Vassallo (65’ sost. Polo), Bellini(86’ sost. Bencini), Fantoni (54’ sost. Boganini) (allenatore: Iacobelli Agostino)

TIFERNO 1919: Aluigi, Sensi (83’ sost, Battellini), Avellini, Mariucci, Gorini, Tersini, Ruggeri, Coulibalj, Massai, Calderini, Bagnolo (56’ sost. Dorato) (allenatore: Machi Gualtiero)

GOL: Bellini (8’)

AMMONITI: Sangiovannese: Baldesi (65’), Di Vito (71’)

ESPULSI: Boganini (88’) doppia ammonizione (73’)

ARBITRO: Carlo Virgilio; 1° assistente: Marco De Simone; 2° assistente: Paolo Camilli

Partita ostica per i biancorossi allo stadio “Fedini” di San Giovanni Valdarno nella 10° giornata di campionato. Al 7’ si fa vedere la Sangiovannese: cross dalla destra di Bellini verso Di Vito che disturbato da Avellini non riesce ad impattare la palla. Al 8’ passa in vantaggio la Sangiovannese con tiro dal limite dell’area di Bellini sul secondo palo. Aluigi si allunga ma non può nulla. 1-0 per i padroni di casa. Al 10’ calcio d’angolo per il Tiferno: batte Gorini verso Coulibalj che di testa rimette in mezzo per Bagnolo che si scontra con Cipriani, ma non riesce ad impattare. Al 23’ si fa vedere il Tiferno con lancio a centrocampo di Massai che pesca Calderini, il portiere esce e anticipa. Occasione da Gol per il Tiferno al 24’: Calderini recupera palla dal centrocampo e lancia in profondità per Coulibalj che da solo davanti al portiere di casa calcia forte, ma l’estremo difensore con una mano allontana in angolo. Al 27’ Di Vito tenta un cross che si trasforma in tiro, Aluigi accompagna la palla con lo sguardo sopra la traversa. Al 30’ di nuovo il Tiferno: lancio lungo di Tersini che pesca dentro l’area Calderini, il numero 10 serve Coulibalj che però ci arriva scomposto e calcia a lato. Al 40’ Calderinicrossa al centro per Coulibalj che di testa mette leggermente fuori. Si chiude sull’1-0 il primo tempo. Ripresa tutta nel segno del Tiferno: al 47’ Calderini prova a servire Coulibalj che, però, viene anticipato dalla Sangiovannese. Occasione al 48’ per i biancorossi: sempre Coulibalj recupera palla in mezzo all’area, prova il tiro ma Cipriani para. Al 52’ una nuova occasione per Coulibalj che di testa tenta di sorprendere l’estremo difensore, ma il portiere della Sangiovannese para sicuro.

Un minuto dopo di nuovo Coulibalj fa tutta la fascia destra, trova Calderini con un cross a mezz’area, il numero 10 in acrobazia tenta di inquadrare la porta, ma la palla va di poco fuori. Al 58’ si fa rivedere la Sangiovannese con Boganini che dal limite dell’area prova un tiro che finisce lontano dalla porta. Punizione al 60’ per i biancorossi: batte Gorini, Tersiniprova l’acrobazia e in semi rovesciata tenta di battere Cipriani che ci mette il corpo e allontana in angolo. Al 64’ Coulibalj su azione combattuta al limite dell’area si trova la palla fra i piedi e calcia in porta, ma il portiere allunga in angolo. Al 74’ Coulibalj cerca la testa di Dorato che viene anticipato dal portiere della Sangiovannese. All’88’ espulsione di Boganini per doppia ammonizione. Da qui in avanti sarà un assedio del Tiferno che farà arrivare tanti palloni nell’area di rigore della Sangiovannese, senza però riuscire a trovare il pareggio. Termina al 95’ la partita Sangiovannese-Tiferno 1919 sull’1-0.

La dichiarazione di mister Machi: “quando produci tutte queste palle gol e non riesci a metterla dentro probabilmente vuol dire che qualche piccolo difetto ce lo abbiamo. Le partite in questo campionato sono così, prendi un gol ed è difficile rifarlo. Dal punto di vista dell’organizzazione del gioco e dell’impegno i miei ragazzi hanno fatto una buona gara, è chiaro che lascia l’amaro in bocca. Sinceramente non pensavo di perdere questa partita perché sviluppavamo bene e arrivavamo bene dentro l’area di rigore, abbiamo prodotto diverse palle gol soprattutto nel secondo tempo, c’è da rammaricarsi e guardare bene quello che ancora c’è da migliorare. Un risultato come questo ci deve caricare al punto giusto per la prossima partita, non possiamo sbagliare così tanto”.

Commenti