0 2 minuti 3 mesi

Ieri pomeriggio, nell’ambito di servizi di prevenzione e repressione dei reati predatori, svolti sul territorio, i Carabinieri del Comando Stazione di Castiglion Fiorentino, in collaborazione con la Polizia Locale di quel comune, traevano in arresto in flagranza di reato due cittadini di origini marocchine, poiché sarebbe stati individuati quali autori di un furto aggravato in concorso.

Nell’orario indicato, particolarmente sensibile per furti e rapine in danno di esercizi commerciali, i due soggetti dopo aver violato l’antitaccheggio su alcuni prodotti in vendita presso un supermarket, si impossessavano di un ingente e dolce quantitativo di cioccolato per un valore di circa 200 euro, fuggendo a piedi e dirigendosi alla volta del centro cittadino percorrendo la strada statale umbro casentinese, al fine di far perdere le proprie tracce con la refurtiva. 

I dipendenti del negozio provvedevano immediatamente ad allertare i Carabinieri, che diramate le ricerche dei predetti, dopo immediate ricerche in sintonia con la Polizia Locale, individuavano e riconoscevano i cittadini magrebini sulla pubblica via in corrispondenza della rotatoria “MEONI”. 

Infatti i due soggetti, corrispondevano fedelmente alle descrizioni fornite dai testimoni oculari che li avevano notati poco prima; quindi gli operanti provvedevano a bloccarli e portarli in caserma. 

La merce recuperata, ancora in possesso dei fuggitivi, veniva restituita al responsabile del supermercato, 

I due fermati, già noti, venivano tratti in arresto in flagranza di reato e segnalati all’A.G. di Arezzo.

Commenti