0 1 minuto 2 mesi

Tutto ciò è stato possibile grazie al progetto di accoglienza coordinato dal comune di Città di Castello, al quale la società Tiferno 1919 ha aderito con grande entusiasmo insieme a numerose realtà sportive del territorio. Un bel segnale di solidarietà in un momento così difficile per la popolazione ucraina: lo sport può davvero essere veicolo di positività e speranza, soprattutto per i più piccoli.

“Da ieri Artem, bambino ucraino, è entrato a far parte della squadra biancorossa” ha dichiarato mister Diego Fabbri. “I ragazzi sono stati bravissimi ad accoglierlo e a dialogarci in lingua inglese”.

Felicissimi di poter ospitare Artem, gli auguriamo buon divertimento

Commenti