Ospedale, il gruppo consiliare della Lega: “Gli umbertidesi continueranno a curarsi a Umbertide”

Data:

“Gli umbertidesi anche in futuro continueranno a curarsi a Umbertide”: è quanto afferma il gruppo consiliare della Lega Umbertide. “La nostra città – dicono i consiglieri leghisti – continuerà ad avere il suo Pronto Soccorso, avrà il suo Ospedale di Comunità nel quale saranno ricoverati tutti gli umbertidesi che ne avranno necessità provenienti dal domicilio o provenienti da dimissione da altri ospedali. Tale presidio sarà gestito da medici dipendenti o convenzionati con il Sistema sanitario regionale, in cui l’assistenza infermieristica è garantita 24 ore su 24, sette giorni su sette con il supporto degli operatori sanitari. Oltre ciò Umbertide avrà all’interno del Centro Salute di largo Cimabue anche la Casa di Comunità che rappresenterà il punto di riferimento delle cure primarie attiva 24 ore su 24, 7 giorni su 7 in cui si garantirà il collegamento con gli ambulatori di medicina generale e che rende concreta l’assistenza di prossimità per la popolazione umbertidese. Tutto questo rientra in un Piano di efficientamento della sanità pubblica partito con il Decreto Ministeriale 70 del 2015 del ministro Lorenzin, rivisito e corretto dal Decreto Ministeriale 71 del 2022 del ministro Speranza, quindi ministri del Pd e del centrosinistra”.


Come si legge nel Piano di efficientamento e riqualificazione della sanità regionale l’ospedale di Umbertide parte integrante del Presidio ospedaliero unico di Città di Castello, è individuato come ospedale di base con sede di Pronto Soccorso e allineamento dei posti letto agli standard del DM 70/2015 e la Lega si batterà affinché venga rimodulato con vocazione monospecialistica a carattere ortopedico per tutta l’attività programmata in sinergia con l’attività riabilitativa erogata dall’istituto Prosperius, il quale a breve passerà a partecipazione di maggioranza pubblica. Il nostro Ospedale con funzione specifica nella rete ospedaliera è in integrazione funzionale con l’Ospedale di Città di Castello a sostegno dei percorsi di cura per diversi livelli di intensità. Inoltre, l’Ospedale di Umbertide è a disposizione dell’intera rete ortopedica regionale per lo svolgimento dell’attività programmata protesica, ed in particolare con l’Azienda Ospedaliera di Perugia.


“Certo è che per quanto riguarda la sanità pubblica – concludono i leghisti – non accettiamo lezioni da quella parte politica, ovvero dal Partito Democratico che ha portato al commissariamento della sanità umbra avvenuto nel 2019 con Concorsopoli né da chi come Umbertide Cambia e Movimento 5 Stelle prima ha combattuto le loro politiche e ora invece ci vanno a braccetto. Per questo possiamo affermare che gli umbertidesi potranno continuare a curarsi a Umbertide anche in futuro. Il cittadino umbertidese viene tutelato grazie a un Pronto Soccorso e ad una struttura dove può essere ricoverato. Quindi, per questo, abbiamo detto ‘no’ all’ordine del giorno strumentale presentato dall’opposizione in Consiglio Comunale”.

Commenti

Share post:

spot_imgspot_img

Popular

More like this
Related

Uiltrasporti Umbria: “I soldi spesi in sicurezza sono un investimento in produttività”

“La Uiltrasporti intende, con la presente nota, rafforzare la...

Domenica torna Retrò. Oltre 110 gli espositori presenti

Saranno oltre 110 gli espositori presenti domenica 21 Luglio...