0 3 minuti 1 settimana

Controlli serrati da parte dei Carabinieri della Compagnia di Città di Castello che, negli ultimi giorni hanno intensificato la vigilanza nei territori dei comuni ricadenti nella competenza della locale Compagnia, ponendo particolare attenzione alla prevenzione dei reati contro la detenzione e lo spaccio di sostanze stupefacenti, ma anche al contrasto delle condotte di guida pericolose che spesso sfociano in situazioni di pericolo per gli utenti della strada.
Al termine delle attività del fine settimana, oltre 40 sono state le pattuglie impegnate sul territorio che hanno complessivamente controllato circa 200 persone e 150 automezzi.


In tale ottica, oltre ad alcune sanzioni elevate per violazioni inerenti la sicurezza al volante, quali l’uso del cellulare durante la guida ed il mancato uso delle cinture di sicurezza, i Militari dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia CC hanno elevato due contravvenzioni per complessivi € 1.212 a carico di un 50enne originario di Città di Castello, ma residente da circa un anno all’estero. Questi, verosimilmente in occasione del suo trasferimento all’estero, ha lasciato la propria autovettura parcheggiata nella pubblica via di questo centro. Sfortuna ha voluto che la sua autovettura nei giorni scorsi sia rimasta danneggiata assieme ad altre due, da una utilitaria condotta da una giovane donna che ne aveva perso il controllo, urtando e danneggiando seriamente le tre vetture in sosta. In seguito a tale sinistro, i Carabinieri nel risalire ai proprietari delle auto danneggiate per i previsti risarcimenti tramite le rispettive assicurazioni, hanno però accertato che il mezzo del 50enne era da un anno privo di assicurazione e revisione. Per lui quindi, oltre alla contestazione delle contravvenzioni, è conseguito il sequestro del mezzo che non poteva rimanere sulla pubblica via.


Sempre i Militari dell’Aliquota Radiomobile hanno inoltre segnalato alla Prefettura di Perugia, quali assuntori di sostanze stupefacenti due giovani di origini straniera, controllati a piedi nel centro storico del Comune di Umbertide e trovati entrambi in possesso di modica quantità di sostanza stupefacente del tipo hashish, sottoposta a sequestro. I due ragazzi sono stati quindi segnalati all’autorità amministrativa quali assuntori di stupefacente, che comporterà una serie di prescrizioni con eventuale avvio di un percorso di recupero.

Commenti