Un percorso alla scoperta del Cimitero Monumentale e del Famedio, questa l’iniziativa promossa nel prossimo week end dal Gruppo FAI di Città di Castello in occasione delle Giornate di Primavera

Data:

Un percorso alla scoperta del Cimitero Monumentale e del Famedio di Città di Castello: questa la visita organizzata sabato 25 e domenica 26 marzo dal Gruppo FAI di Città di Castello in occasione delle Giornate di Primavera, con il patrocinio del Comune di Città di Castello e la collaborazione del Liceo Statale Plinio il Giovane di Città di Castello. L’iniziativa del Fondo Ambiente Italiano, giunta ormai alla XXXI edizione, vedrà l’apertura a livello nazionale di oltre 700 luoghi in 400 città italiane. “Sosteniamo i percorsi del FAI e la loro meritoria opera per valorizzare il patrimonio culturale di Città di Castello, specialmente se, come per il Cimitero, la destinazione potrebbe far correre il rischio di mettere in secondo piano le bellissime attestazioni che contiene” dichiara l’assessore alla Cultura e al Patrimonio Michela Botteghi, che invita tutti “a cogliere questa occasione e partecipare al fine settimana del FAI”.

Il Cimitero Monumentale fu una delle principali imprese architettoniche e decorative dell’Ottocento tifernate: non solo luogo sacro e di memoria, ma vero e proprio museo a cielo aperto. Progettato dal celebre architetto Emilio De Fabris, autore della facciata neogotica del duomo di Firenze, il complesso fu decorato da abili artigiani locali e da artisti di risonanza nazionale come Galileo Chini, Annibale Gatti ed Elmo Palazzi, le cui opere pittoriche e scultoree adornano le cappelle delle famiglie gentilizie e dei personaggi illustri della città. La visita ripercorrerà la storia del cimitero e della Società Laica del Camposanto sua fondatrice, soffermandosi oltre che sulla chiesa e i suoi affreschi anche sui principali monumenti funerari, molti dei quali pregevole espressione del Liberty italiano. Per la spiccata valenza storica particolare risalto sarà inoltre riservato al Famedio, spazio dal forte contenuto civico che accoglie i caduti tifernati di tutti i conflitti e che commemora, nella Cappella dei Caduti per la Resistenza, i partigiani morti nella lotta contro i nazifascisti.

Le visite guidate saranno condotte dagli “Apprendisti Ciceroni” del Liceo Statale Plinio il Giovane di Città di Castello e saranno organizzate a intervalli regolari per gruppi composti da circa 25 persone. La prenotazione non è necessaria ma in caso di particolare affluenza la partecipazione potrebbe non essere garantita. L’iniziativa prevede un contributo libero minimo di 3 euro. Orari: sabato 25 marzo ore 15.00-18.00 (solo pomeriggio), domenica 26 marzo ore 10.00-13.00 / 15.00-18.00; ultimo accesso un’ora prima della chiusura. Si ringrazia per la collaborazione: Comune di Città di Castello, Liceo Statale Plinio il Giovane di Città di Castello, Prof. Alvaro Tacchini (Istituto di Storia Politica e Sociale Venanzio Gabriotti), Associazione Tifernarte, Cooperativa Il Poliedro. Per ulteriori informazioni: mail cittadicastello@gruppofai.fondoambiente.it, pagine Facebook e Instagram Gruppo FAI Città di Castello, sito www.giornatefai.it

Commenti

Share post:

spot_imgspot_img

Popular

More like this
Related

Ad In Primo Piano Andrea Lignani Marchesani

Torna In Primo Piano. Ospite del programma condotto da...

Nuovi mezzi pubblici per Autolinee Toscane. 4 autobus destinati a Sansepolcro

Entrano in servizio sette nuovi bus extraurbani sul territorio...

Calciomercato: Riccardo Valori torna al Sansepolcro

Il Vivi Altotevere Sansepolcro è lieto di annunciare il...