Il Carnevale di Anghiari e Sansepolcro si candida a diventare il “Carnevale di Vallata”: appuntamento il 4 e 11 febbraio

Data:

Si rinnova il patto di amicizia tra Anghiari e Sansepolcro che lo scorso mercoledì con una conferenza stampa a Palazzo Pretorio ad Anghiari, hanno presentato per il secondo anno consecutivo l’evento del Carnevale, rafforzando la collaborazione nata la passata stagione, e candidandosi a diventare il Carnevale di Vallata.

Ad inaugurare il Carnevale sarà Anghiari che domenica 4 febbraio alle 15 darà il via alla sfilata dei carri e dei gruppi mascherati, con la partecipazione della Filarmonica P.Mascagni di Anghiari, della Folkloristica Band di Bettolle e dei Kapresani in Coro. Ad accompagnare i protagonisti della festa sarà la figura simbolo del Carnevale di Anghiari, lo storico e insostituibile Sambudellaio. Al termine della sfilata, tutti i presenti potranno partecipare all’accensione collettiva dei palloncini luminosi.

Giovedi 8 febbraio inoltre è in programma l’evento dedicato ai più piccoli, “Ciccicocco”. ALle 10:30 in piazza IV Novembre andrà in scena lo spettacolo per le scuole primarie “Goldman Show” tra arte e magia.

Domenica 11 febbraio la festa si sposterà nel centro di Sansepolcro dove alle 14:30 è previsto il ritrovo dei gruppi mascherati a Porta Romana mentre il corteo prenderà il via alle 15. Alle 17 ci sarà la premiazione delle maschere e alle 17.30 l’estrazione della Super Tombola con 1000 euro in palio, a cura dell’associazione Le Centopelli. Alle 18:30 invece, tutti a festeggiare a suon di musica. Capofila della manifestazione borghese, come da tradizione, sarà l’immancabile Senzabriglie, maschera simbolo del Carnevale di Sansepolcro che racchiude in ogni dettaglio del suo personaggio tutti i riferimenti della città e dei cittadini del Borgo.

“Grazie al patto di amicizia che abbiamo stretto lo scorso anno, il Carnevale di Anghiari e Sansepolcro è stato rilanciato e valorizzato – hanno commentato l’assessore alla cultura Alberica Barbolani e il sindaco di Anghiari Alessandro Polcri – è una sinergia che funziona quella tra i due comuni, e che avevamo già sperimentata nella candidatura della Valtiberina a Capitale della Cultura Italiana 2026. Le famiglie hanno finalmente la possibilità di non dividersi tra i due paesi ma di partecipare ad entrambi gli eventi e i gruppi mascherati sono stimolati a gareggiare non più solo una domenica ma ben due. Siamo sicuri che come lo scorso anno sarà un successo!”.

“Siamo molto contenti di aver rinnovato la collaborazione con il comune di Anghiari a vantaggio di un evento che coinvolge l’intera vallata e che consente così alla popolazioni della Valtiberina di prendere parte ad entrambi gli appuntamenti – ha dichiarato Francesca Mercati assessore alla cultura nel comune di Sansepolcro – il nostro programma dopo la tradizionale sfilata che terminerà con la premiazione, ripropone la Super Tombola, momento molto apprezzato curato dall’associazione Centopelli. L’invito è a partecipare numerosi!”.

“La nostra Società del Carnevale ha origini antichissime, a testimonianza del fatto che gli anghiaresi amano da sempre questa festa – ha dichiarato Elena Bartolini presidente del Carnevale della Gioventù di Anghiari – si sa, parliamo di una festa che principalmente coinvolge i bambini, ma nel caso della nostra comunità sono tantissimi gli adulti che si vestono e che partecipano con entusiasmo, realizzando maschere bellissime. Del resto gli anghiaresi sono un popolo di giocherelloni a cui piace scherzare e divertirsi: il Carnevale ad Anghiari coinvolge davvero tutti, grandi e piccini”.

Commenti

Share post:

Subscribe

spot_imgspot_img

Popular

More like this
Related