Pieve Santo Stefano, nuova “Hera” dell’illuminazione con il 57% di risparmio energetico

Data:

E’ stato siglato il contratto tra Comune di Pieve Santo Stefano e Hera Luce per la gestione e riqualificazione dell’illuminazione pubblica. Prevista la sostituzione di quasi 620 punti luce obsoleti con nuovi apparecchi a led, che porterà a un risparmio energetico del 57%, corrispondente a 78 tonnellate di CO₂ non emesse nell’atmosfera all’anno.

In arrivo a Pieve Santo Stefano un’illuminazione pubblica nuova, efficiente e sostenibile.

Verranno riqualificati circa 620 corpi illuminanti con tecnologia a led, che garantiranno un risparmio energetico pari al 57% ovvero 194mila Kwh all’anno, pari a 78 tonnellate di CO₂ che non saranno emesse nell’atmosfera ogni anno.
Una riduzione dei consumi per l’illuminazione pubblica che corrisponde a quello medio annuo di circa 52 famiglie e l’energia elettrica fornita sarà certificata verde al 100%. Sono questi alcuni dati del progetto di riqualificazione dell’illuminazione pubblica offerta da Hera Luce per il Comune di Pieve Santo Stefano, attivato
tramite la convenzione Consip – servizio luce 4, valido per tutto il territorio dell’Umbria e della Toscana: un completo restyling che coinvolgerà tutto il sistema di illuminazione pubblica del territorio comunale, per illuminare in modo più “green” e più efficace le strade, i monumenti e le piazze della città.
Oltre alla sostituzione dei punti luce si procederà con la riqualificazione e sostituzione di 42 sostegni, con l’adeguamento di 15 quadri elettrici, con l’installazione di 15 sistemi di telecontrollo e monitoraggio dell’illuminazione e con la sostituzione di 580 metri li linea elettrica.


I vantaggi della nuova illuminazione
Grazie all’accordo stretto tra Hera Luce e il Comune di Pieve Santo Stefano, circa 620 corpi illuminanti esistenti saranno ottimizzati con tecnologia led di ultima generazione, opportunamente dimensionati per soddisfare le diverse esigenze illuminotecniche imposte dalle normative vigenti. Saranno inoltre installati 15
sistemi di telecontrollo da quadro per permettere la gestione remotizzata degli impianti, e quindi un uso più efficace ed efficiente dell’energia in base alle reali necessità del territorio e le fasce orarie, e saranno sostituiti e riqualificati 42 sostegni dei corpi illuminanti.
Le nuove luci permetteranno ogni anno di risparmiare il 57% di energia. La riqualificazione dell’illuminazione non è però solo positiva per l’ambiente: la diminuzione delle emissioni, infatti, non preclude l’efficienza luminosa degli impianti, anzi, la migliora nettamente. I corpi illuminanti a led permettono un miglioramento dell’illuminazione stradale sia in termini di uniformità che di confort visivo, incrementando la percezione dei colori: queste caratteristiche contribuiranno a garantire maggior sicurezza e il corretto livello d’illuminamento, diminuendo l’inquinamento luminoso prodotto.
Il progetto rappresenta un’applicazione concreta dell’economia circolare e un contributo rilevante al raggiungimento degli obiettivi per il 2030 dell’agenda sostenibile delle Nazioni Unite, in piena armonia con le politiche europee del Green Deal e le politiche di carbon neutrality.


Servizio Consip: un’opportunità per i Comuni di Umbria e Toscana

La convenzione Consip Servizio Luce 4 è riferita alla gestione e manutenzione degli impianti di pubblica illuminazione e semaforici. Il servizio include le seguenti attività: fornitura di energia elettrica, gestione e conduzione degli impianti, manutenzione ordinaria e straordinaria degli impianti, interventi di riqualificazione energetica, innovazione tecnologica e adeguamento normativo. Si tratta di un’opportunità per i Comuni di Umbria e Toscana, che possono richiedere l’attivazione del servizio con un semplice click.

Hera Luce società Benefit

Hera Luce è la società di illuminazione pubblica del Gruppo Hera. Gestisce gli impianti di illuminazione di oltre 200 comuni in 11 regioni italiane, per un totale di circa 550mila punti luce: una dimensione che la colloca ai primi posti fra gli operatori nazionali del settore. Hera Luce declina l’orientamento all’economia circolare e alla sostenibilità del Gruppo Hera nei servizi di city lightning attraverso soluzioni improntate alla più alta efficienza energetica e alla recuperabilità di tutti i componenti del sistema di illuminazione pubblica. È inoltre attiva nello sviluppo di soluzioni a servizio delle smart city, come la gestione intelligente del traffico, lo sviluppo e gestione di reti WiFi e videosorveglianza, l’installazione di colonnine di ricarica per veicoli elettrici.
La controllata del Gruppo Hera è tra le prime società di illuminazione pubblica in Italia ad aver inserito nel proprio statuto sociale l’impegno di produrre benefici per i suoi stakeholder. Concretamente, Hera Luce persegue alcune finalità specifiche di beneficio verso i territori serviti: contribuire alla prosperità delle comunità locali dove opera mediante la progettazione e realizzazione di modelli sostenibili, resilienti e innovativi di sviluppo urbano (Hera Luce for Smart Circular City/Land); perseguire la neutralità di carbonio, agendo tramite interventi volti all’efficienza energetica e la transizione verso fonti alternative; infine guidare la transizione verso un modello di economia circolare, anche attraverso la misurazione della circolarità in ottica di ciclo di vita degli impianti.

Canali di contatto Hera Luce

Si ricorda che, per effettuare segnalazioni di malfunzionamenti o guasti agli impianti di illuminazione pubblica o semaforici gestiti da Hera Luce, è previsto uno specifico contact center, dotato di numero verde e mail dedicata. Il numero verde è l’800.904.133: gratuito da rete fissa e mobile, è attivo tutto l’anno 24 ore su 24, 7 giorni su 7. In alternativa, si può effettuare la segnalazione sul sito internet www.heraluce.it

Commenti

Share post:

Subscribe

spot_imgspot_img

Popular

More like this
Related