Stop al parco nazionale dell’altotevere, la soddisfazione della Lega

Data:

“Orgoglioso che l’Aula abbia approvato la mia mozione, sottoscritta anche dai colleghi della Lega Manuela Puletti e Marco Castellari, per impedire l’istituzione del Parco nazionale ‘Catria, Nerone e Alpe della Luna’. Così il consigliere regionale Valerio Mancini, primo firmatario della mozione approvata dal Consiglio regionale, che segue un atto con la stessa finalità presentato in Consiglio Comunale a Città di Castello, ottenendone l’approvazione. 

“Come fatto in passato e come già avvenuto  Città di Castello attraverso l’atto da me presentato in quel caso come consigliere comunale e che fortunatamente ha trovato accoglimento con l’astensione dei consiglieri comunali, così come poi di quelli regionali, del Pd – spiega Mancini – la Lega è riuscita a scongiurare che si dia seguito, in Umbria, all’insensato progetto, nato da un’iniziativa parlamentare di esponenti di M5S, Pd e sinistra, e che Comitati minoritari, con iniziative come lo pseudo convegno che era stato promosso a gennaio a Sansepolcro, tentano di riproporre in nome di un ambientalismo estremista che non fa bene al territorio, alla sua economia ed anche all’ambiente.

Il tutto – sottolinea – senza coinvolgere, ieri come oggi, le Istituzioni, almeno in Umbria, e le popolazioni dei territori. Che ne subirebbero le pesanti e vincolanti conseguenze. L’istituzione del Parco danneggerebbe gli agricoltori, gli allevatori e tutti gli operatori delle attività agrosilvopastorali che hanno investito nelle loro attività e che dispongono delle conoscenze, della tradizione e della cultura per tutelare l’ambiente e la biodiversità. Il nostro ‘no’ al parco è motivato innanzi tutto dal fatto che non c’è mai stato un contatto formale con le Istituzioni, né partecipazione con i cittadini. Auspichiamo che eventualmente si costituisca un tavolo di discussione con le realtà istituzionali, sociali ed economiche locali, viste le problematiche vissute con i parchi regionali già esistenti, diventati un ricovero di cinghiali. I cittadini e le istituzioni devono essere attori di una sana protezione dell’ambiente.

Per questo – conclude Mancini – questa mozione impegna la Giunta a dire ‘no’ a iniziative che in nome di un ambientalismo miope ed estremista porterebbe non solo gravi danni economici nell’Alto Tevere, così come nei territori di Toscana e Marche interessati, ma anche all’abbandono dei territori e quindi a creare un danno all’ambiente stesso”.

Commenti

Share post:

Subscribe

spot_imgspot_img

Popular

More like this
Related