XXX Festival internazionale Ciak Junior di Jesolo. “LO SPIRITO VERDE”, realizzato con gli studenti dell’Ist. Patrizi di Città di Castello, vince il premio come MIGLIOR GRUPPO DI ATTORI, per la MIGLIOR INTERPRETAZIONE MASCHILE e il PREMIO CANALE 5.

Data:

Nel corso del Festival ideato e condotto da Sergio e Francesco Manfio

sono stati consegnati anche i premi ai Video scolastici prodotti dalle scuole.

 

I FILM ANDRANNO IN ONDA DA DOMENICA 2 GIUGNO SU CANALE 5.

 

C O M U N I C A T O     S T A M P A

 

JESOLO LIDO (VE) – In una serata allegra ed emozionante, caratterizzata dall’entusiasmo contagioso delle centinaia di giovani presenti nell’Auditorium Vivaldi, venerdì 24 maggio sono stati consegnati i Premi Ciak Junior ai 3 cortometraggi scritti e interpretati da studenti del nostro paese.

Le tre classi provenienti da Città di Castello-PG, Jesolo-VE e Reggio Emilia possono dirsi molto soddisfatte, dal momento che ogni film porta a casa una o più statuette.

A condurre la serata i fratelli Sergio e Francesco Manfio, ideatori del progetto e dell’omonimo programma televisivo, che vedremo in onda CANALE 5 da domenica 2 giugno alle 9,35.

 

 Da Città di Castello, Istituto agrario “Patrizi”, arriva il film “Lo spirito verde”, che racconta l’importanza di avere o di stimolare la nascita di una coscienza green. Il gruppoeterogeneo di studenti protagonisti ha convinto le giurie conquistando il premio come Miglior gruppo di interpreti. Il ragazzo protagonista, Nicholas, vince anche un premio come Miglior Interprete Maschile, ex aequo con l’interprete di “A quattro mani”.

Ai due studenti che hanno condotto il backstage della trasmissione che contiene il cortometraggio, intervistando i compagni e presentando la propria città, è stato conferito il Premio CANALE 5 per la spigliatezza e simpatia.

 

 Bullismo e ostracismo dei compagni non hanno fermato Elisa, studentessa dall’indubbio talento musicale, e ora il film “A quattro mani” è pronto a rappresentare l’Italia nella sezione internazionale del concorso Ciak Junior. Il film,scritto e interpretato dagli studenti del laboratorio di cinema della Scuola Secondaria di I grado “Lepido” di Reggio Emilia, è stato premiato come Miglior Film italiano. Il ragazzo che nel film interpreta Gabriel – il talentuoso pianista – vince il premio come Miglior Interprete Maschileex aequo con il protagonista di “Lo spirito verde”. Arianna, che interpreta la parte della protagonista Elisa, invece, è stata premiata come Miglior Interprete Femminile.

 

 I ragazzi dell’Istituto “Cornaro” di Jesolo, ideatori eprotagonisti di “Pink or Blue”, grazie a un film molto incisivo e attuale sul tema della parità di genere portano a casa la statuetta per il Miglior soggetto.

 

A scegliere i vincitori nelle varie categorie è una giuria multietnica composta dai ragazzi protagonisti degli altri film  in arrivo da 8Paesi – e dai responsabili delle 10 emittenti partecipanti al Festival, che hanno assegnato i premi al miglior film, miglior soggetto, miglior gruppo di interpreti e migliore interpretazione.

Il programma “Ciak Junior” con i cortometraggi italiani, e con uno special finale dedicato al Festival di Jesolo, andrà in onda a partire da domenica 2 giugno alle ore 9.35 su CANALE5. 

 

 

RIEPILOGO PREMI CIAK JUNIOR NAZIONALI

 

 Miglior film: A QUATTRO MANI, scritto e interpretato dagli studenti del laboratorio di cinema della Scuola Secondaria di I grado “Emilio Lepido” di REGGIO EMILIA
 Miglior soggetto: PINK OR BLUE, scritto e interpretato dagli studenti della II B dell’istituto professionale di Stato per l’enogastronomia e l’ospitalità alberghiera Elena Cornaro di Jesolo (VE)
 Miglior gruppo: LO SPIRITO VERDE, interpretato dagli alunni della I Agrotecnici dell’Istituto agrarioPatrizi” di Città di Castello (PG)
 Miglior attore: Il premio è stato assegnato ex aequo a NICHOLAS che interpreta la parte dello studenteecologista nel film LO SPIRITO VERDE e al ragazzo che interpreta il pianista GABRIEL nel film A QUATTRO MANI
 Miglior attrice: ELISA nel film A QUATTRO MANI, degli studenti del laboratorio di cinema della Scuola Secondaria di I grado “Lepido” di REGGIO EMILIA
 Premio Canale 5: la coppia di conduttori del backstage della puntata registrata a Città di Castello (PG)

 

CITTÀ DI CASTELLO (PG) – LO SPIRITO VERDE: La difesa dell’ambiente comincia con la consapevolezza che dobbiamo sentirci tutti responsabili dei rifiuti che creiamo, e che anche gli spazi comuni della scuola non vanno sporcati 

 

JESOLO (VE) – PINK OR BLUE: Un film sulla parità di genere che affronta il tema con ironia ma stimolando la riflessione in modo efficace

 

REGGIO EMILIA – A QUATTRO MANI: Bullismo e ostracismo dei compagni non fermeranno Elisa e la sua grande passione per la musica

 

 

CIAK JUNIOR – SEZIONE VIDEO SCOLASTICI: i vincitori delle varie sezioni

 

Nel corso della serata sono stati presentati e premiati anche i lavori in concorso nella sezione VIDEO SCOLASTICI, ovvero i filmati realizzati autonomamente nelle scuole nell’anno in corso o negli anni precedenti.

 

 Sezione Cortometraggi: SOLO UN GIOCATTOLOrealizzato dal Laboratorio Video di Cinema delle scuole medie superiori di PIOLTELLO (MI).

Il video nasce dalla collaborazione delle scuole primarie e secondarie di 1° grado di Pioltello con la Polizia Locale per il progetto “Educazione alla Legalità”. Il cortometraggio narra con delicatezza e profondità la storia di una ragazza che è comune a quella di tante altre. Elena Viganò, personaggio inventato ma molto reale, si ritrova su un parapetto con l’idea di suicidarsi perché un video che la ritrae nuda è finito su internet. La vittima viene trattata, da chi commenta il video, come una colpevole. Interverrà però niente di meno che l’Apprendista della Morte per far capire a Elena come stanno realmente le cose.

 

 Sezione Spot: LA RICETTA PER L’INTEGRAZIONE realizzato dai ragazzi dell’Istituto Comprensivo Corso Matteotti di ALFONSINE (RA).

L’articolo 2 della Dichiarazione Universale dei diritti umani recita: “Ad ogni individuo spettano tutti i diritti e tutte le libertà… senza distinzione alcuna, per ragioni di razza, di colore, di sesso, di lingua, di religione, di opinione politica o di altro genere, di origine nazionale o sociale, di ricchezza, di nascita o di altra condizione…”.

Quale ricetta proporranno i nostri ragazzi per risolvere il problema dell’integrazione?

 

 Sezione Documentari: CAMBIA-MENTI realizzato dalla scuola secondaria di I° grado Dante Alighieri di MODUGNO (BA).

Il corto evidenzia la solitudine e la fragilità degli adolescenti, i rischi del cyberbullismo e l’esigenza di rivalutare valori positivi come l’amicizia tra pari.

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Share post:

Subscribe

spot_imgspot_img

Popular

More like this
Related