Palio della Vittoria ad Anghiari nell’edizione 2019 novanta corridori. Rappresentanze anche da a Milano, Firenze, Roma e Venezia

Data:

Palio della Vittoria ad Anghiari torna la corsa a piedi dalla piana con finale tutto in salita per raggiungere Piazza Baldaccio, per ricordare la battaglia del 29 giugno del 1440 e la vittoria dei fiorentini sui milanesi. Con il Palio della Vittoria Anghiari celebra la sua toscanità, nell’edizione 2019 sono novanta i corridori che gareggeranno senza esclusione di colpi, botte, spintoni e strattonate sono ammessi lungo i 1440 metri di percorso dalla piana in salita, cinque i rappresentanti per ciascun comune limitrofo che parteciperà, sia toscano che umbro, di Firenze e di Milano e da quest’anno anche di Roma e Venezia che spedirono truppe in aiuto dei fiorentini, solo Badia Tedalda, che ha vinto la scorsa edizione, può partecipare con un atleta in più. La manifestazione inizia domenica con la sfilata del Corteo Storico del Palio della Vittoria e “La Provaccia” per proseguire venerdì 28 giugno, alle 19, in Piazza con l’annuncio della Giostra dei Cavalieri di Arezzo ed, alle 20.30, con lo spettacolo dei Cavalieri di Arezzo “Cavalcando la Battaglia” al Campo Sportivo Località San Rocco. Domenica 29 giugno, giorno del Palio della Vittoria, alle 11.30, nella chiesa di Sant’Agostino conferenza a cura di Giorgio Pinai “Li istromenti musicali de la Battaglia” ed, alle 18, inizio della rievocazione storica con l’ingresso in Piazza, dove assieme al Sindaco padrone di casa troveranno posto anche gli altri Sindaci, dei cortei storici partecipanti: Corteo Storico del Palio della Vittoria, Associazione Sbandieratori di Arezzo, Musici della Giostra del Saracino di Arezzo, Società dei Balestrieri di Sansepolcro, Calcio Storico Fiorentino, Cavalieri della Vittoria. Al calar del sole lo scoppio della bombarda darà il via alla corsa dalla Cappella della Vittoria su per la salita fino a Piazza dove si svolgeranno le premiazioni, ed, alle 21, gustosa e suggestiva cena sulle antiche mura di Anghiari, con la partecipazione delle Cornamuse del Palio della Vittoria al cui suono si concluderà la spettacolare manifestazione, tra le rievocazioni storiche della Regione Toscana, organizzata dall’Associazione Culturale Palio della Vittoria, incentrata sulla celebre Battaglia nella piana che Leonardo da Vinci cercò di affrescare nel Salone dei Cinquecento di Palazzo della Signoria di Firenze.

Anna Maria Citernesi                    

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Share post:

Subscribe

spot_imgspot_img

Popular

More like this
Related

Al via la terza edizione di “Badia Petroia. Una finestra aperta sul mondo”

Al via la terza edizione di “Badia Petroia. Una...

Vittorio Sgarbi presenta “Rinascimento in Valtiberina e Valdichiana”

Sarà Vittorio Sgarbi a condurre il primo evento del...

Prorogata fino al 30 aprile l’accensione degli impianti termici nel territorio comunale di Città di Castello

Con l’ordinanza sindacale numero 105 di lunedì 22 aprile,...