Palio della balestra 2019: vince l’eugubino Giampiero Bicchielli, settima affermazione personale nella storica sfida

Data:

Un Palio da record ad appannaggio del balestriere da record. Nella domenica in cui il totale dei partecipanti tocca quota 107 (il top di sempre), con 63 tiratori per Sansepolcro e 44 per Gubbio, il 78enne umbro Giampiero Bicchielli piazza il settimo sigillo personale della sua straordinaria carriera, bissando il successo dello scorso anno in piazza Torre di Berta. Nessuno come lui è riuscito ad arrivare a tanto, fra i balestrieri in attività delle due città amiche-rivali. Gubbio dunque esulta di nuovo e per il Borgo ancora una piazza d’onore, grazie a Franco Brugoni. E dire che l’edizione 2019 a Sansepolcro ha seriamente rischiato di essere compromessa dal maltempo: pioggia caduta a più riprese e precipitazione che si è fatta intensa proprio alle 17.30, quando cioè i protagonisti erano stati chiamati alle armi. L’inizio della tenzone è stato posticipato alle 18.20, momento nel quale il maltempo ha finalmente deciso di farsi da parte. Bicchielli, primo di diritto a scoccare la verretta poichè vincitore in carica a Sansepolcro, ha conficcato il puntale sul piccolo cerchio nero, appena di qualche millimetro in basso a sinistra rispetto alla bulletta, il chiodino che costituisce il vero centro. Bicchielli coglie in terra di Toscana il quarto dei suoi sette trionfi (era stato primo nel 2005, nel 2007 e appunto nel 2018) e si rende autore di una doppietta consecutiva che ai portacolori della patria di Sant’Ubaldo mancava a Sansepolcro da oltre 40 anni: l’ultimo era stato Angelo Barbetti nel biennio 1974-75. Alle spalle di Bicchielli, migliore per Sansepolcro e quindi capobanco nel 2020, si è piazzato il già ricordato Franco Brugoni, architetto di 72 anni e in attività dal 1967, con due vittorie nel Palio. Terzo classificato, anche qui come successo esattamente un anno fa, il giovane Cristiano Orlandi, che completa l’impresa di Gubbio, mentre quarto è un altro biturgense, Stefano Tarducci. Seppure in ritardo e sotto la luce artificiale, la sfilata finale dei cortei è andata comunque in scena, per la soddisfazione dei tanti spettatori pronti ad attendere lungo le strade del centro storico.

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Share post:

spot_imgspot_img

Popular

More like this
Related

Il Festival Terre d’Arezzo ritorna per la Diciannovesima edizione. Due concerti a Sansepolcro

Organizzato dall’Associazione “Opera Viwa” con il patrocinio e contributo...

Divieto degli usi impropri dell’acqua potabile: ordinanza sindacale numero 202 pubblicata oggi all’albo pretorio comune

Divieto degli usi impropri dell’acqua potabile: ordinanza sindacale numero...