0 4 minuti 6 giorni

UMBERTIDE – “Nel 2022 l’obiettivo politico è ambizioso: porre le basi per la costituzione una nuova, ampia coalizione progressista, una forza alternativa con idee e uomini credibili per un futuro di Umbertide ancora tutto da scrivere.” E’ quanto afferma il Partito Democratico di Umbertide all’inizio della nota stampa nella quale vengono messi in chiaro obiettivi, propositi e alcuni dei temi su cui lo stesso partito lavorerà fin da subito. “Sanità, scuola, lavoro e sicurezza – rimarcano nel comunicato – Saranno al centro del nostro impegno. L’anno appena trascorso è stato un anno dove un ruolo centrale lo ha avuto ancora una volta la pandemia e dove l’incapacità di gestire l’emergenza da parte del governo regionale è emersa in tutta la sua nettezza.”

“Ma sul piano politico ad Umbertide nel 2021 il PD, dopo aver eletto con un Congresso straordinario i propri organismi dirigenti, si è proposto come motore attivo di una nuova stagione. L’obiettivo – si legge nella nota – è quello di mettere le basi per costruire, in prospettiva ed insieme ad altre forze progressiste della nostra città, una proposta culturale/politica alternativa certamente antitetica a quella propugnata da chi si trova ora al governo della città e che ne sta sancendo un preoccupante declino.”

Un declino che “è infatti evidente agli occhi di tutti – dicono dal PD – E su più fronti, c’è stata una sostanziale perdita di rilevanza politica per Umbertide, principalmente dettata dalla incapacità di difendere importanti presidi territoriali, con servizi che chiudono (pensiamo alla situazione dell’ospedale con la chirurgia di fatto chiusa) e punti di eccellenza dalle incerte prospettive future.”

“Per iniziare a scrivere una nuova pagina per Umbertide, abbiamo aperto un confronto paritetico con tutte le altre forze progressiste del territorio. Vogliamo costruire un progetto alternativo di città partendo dal lavoro che stanno facendo le forze di opposizione (PD, UC, M5S) in Consiglio comunale e aprendosi a tutti coloro che vogliono stare in un nuovo progetto di ricostruzione della comunità locale, abbandonando la politica del risentimento e guardando al futuro di Umbertide e dei sui servizi. Nel 2021 abbiamo iniziato a strutturare un percorso egrazie ai livelli regionali c’è stato un primo interessante confronto sul Ruolo delle opposizioni verso la costruzione di un futuro insieme. Al centro della nostra discussione abbiamo messo il tema del lavoro, della sicurezza sul lavoro, della legge sulla parità salariale. Il 2022 sarà l’anno in cui la coalizione progressista e civica dovrà prendere forma e sostanza, senza alcuna preclusione da parte nostra e senza preclusioni da parte di alcuno. Siamo interessati – si conclude – a scrivere un progetto di futuro per la nostra città che merita attenzione e rispetto. Il 2022 sarà l’anno di svolta e il PD con umiltà e con determinazione lavora per costruire il futuro di Umbertide insieme agli umbertidesi.”

Commenti