0 2 minuti 3 mesi

I Carabinieri della Sezione Radiomobile della Compagnia di Arezzo hanno deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Arezzo per i reati di “omissione di soccorso”, “fuga ed omissione di soccorso a seguito di incidente” e per “rifiuto di sottoporsi agli accertamenti” un 42enne italiano originario di questa provincia già noto alle FF.OO., che il giorno di Pasquetta subito dopo l’ora di pranzo alla guida della propria autovettura, ha provocato un incidente stradale con feriti in località San Zeno di Arezzo. 

L’uomo, dopo aver provocato il sinistro, si allontanava a piedi immotivatamente, abbandonando in strada la propria utilitaria danneggiata. Gli operanti, immediatamente allertati dalla Centrale Operativa, effettuavano una battuta di ricerca e lo rintracciavano poco distante. Il predetto era fermato ed i militariconstatato che lo stesso aveva ferite al volto ed agli arti superiori, veniva fatto trasportare a bordo di autoambulanza presso il pronto soccorso dell’ospedale di questo capoluogo. Ivi giunto, si rifiutava di sottoporsi alle cure dei medici ed agli accertamenti clinici per conoscere il suo probabile stato di alterazione psicofisica dovuto all’eventuale abuso di alcol o stupefacenti.

I successivi accertamenti facevano emergere anche la circostanza che poco prima dell’incidente in San Zeno, lo stesso uomo era rimasto coinvolto in un altro sinistro stradale con feriti in località Alberoro di Monte San Savino, dal quale si era allontanato anche in tale episodio senza prestare soccorso.

Il soggetto, oltre che delle responsabilità penali, è stato segnalato alla Prefettura di Arezzo per i provvedimenti di competenza in merito alla patente di guida.

Commenti