San Giustino: “E78 (Due Mari) e Piano Regolatore, dipendenze, limiti e criticità”, iniziativa pubblica di ‘Communitas’ il prossimo martedì 26 marzo alla Sala Polivalente di Selci

Data:

“Ci sono due ordini di problemi che la politica deve affrontare e che sono connessi alla grande opera E78 (Due Mari)”, spiega il candidato a Sindaco di Communitas, Fabio Buschi.
“Il primo attiene ai lavori che riguardano l’adeguamento della canna del traforo della Guinza, che a questo punto sono finanziati, ed e’ una questione su cui non possiamo più incidere. Tuttavia e’ necessario che venga chiarito, nel dettaglio, come verrà gestita la viabilità sulla SP 200, che è una strada montana, già investita  da frane e se verrà messa in sicurezza, e in che modo inoltre verrà gestito e organizzato il notevole flusso di traffico che da questo tratto scenderà a valle, sulle nostre strade cittadine, anch’esse ogni giorno soggette a sollecitazioni. Anche nel versante marchigiano esistono delle problematiche che stiamo monitorando ed affrontando quotidianamente con i comitati del luogo, con cui c’è totale sintonia.

Altra questione, la seconda, di difficile comprensione è il motivo per il quale, se il Commissario aveva coinvolto i tre sindaci del territorio, e mi riferisco a Secondi, Fratini e Paladino, per la scelta del tracciato dell’arteria, chiedendo loro un parere, questo poi alla fine nei fatti sia stato completamente disatteso. Perché la scelta unanime dei tre a sindaci” prosegue Buschi “era quella che l’arteria dovesse passare nei pressi della piastra logistica. La questione della Due Mari che ho seguito personalmente da oltre 30 anni, era e resta oggi una priorità per lo sviluppo di questo territorio. Siamo favorevoli, ma a certe condizioni, non impattanti con i centri abitati, soluzioni quindi naturalmente e funzionalmente collegate con la piastra logistica. Si parla di decisioni già prese, di un tracciato che invece pare interesserà il centro abitato di Selci Lama, e in parte anche gli scavi di Colle Plinio, uno dei siti di agricoltura storica più importanti a livello mondiale. Tutta la cittadinanza deve essere messa al corrente che, in queste settimane, alcune squadre di tecnici stanno effettuando carotaggi proprio sui luoghi in questione.

Ciò sarebbe sintomatico del fatto che la scelta del tracciato, a questo punto, pare sia stata già fatta ed il progetto, da definitivo, diventerà esecutivo.  Noi ci batteremo su questo e sono fiducioso che ancora esistano dei margini di trattativa per scongiurare quella che, di fatto, è una scelta imposta dall’alto e che va contro gli interessi dei nostri cittadini e di tutto il territorio. Un’opera impattante che condizionerà, tra l’altro, la redazione del piano regolatore del Comune. Altra questione riguarda i disagi per i lavori di realizzazione dell’arteria”, conclude Buschi “parliamo di anni nei quali la vita e le abitudini degli abitanti di Selci Lama cambieranno radicalmente. Tutto ciò inoltre inciderà negativamente anche sul valore degli stessi immobili ubicati presso questa arteria, soggetti ad un inevitabile deprezzamento nel loro valore. Ci batteremo con forza per salvaguardare gli interessi del nostro territorio. Di tutto questo parleremo  con alcuni tecnici, in un incontro pubblico che si svolgerà, martedì prossimo, alle ore 20.45, alla sala Polivalente di Selci, a cui tutta la cittadinanza e’ invitata a partecipare”.

Commenti

Share post:

Subscribe

spot_imgspot_img

Popular

More like this
Related