L’Avis Comunale di San Giustino non accetta di essere strumento della “Politica da Bar”

Data:

L’Avis Comunale di San Giustino, ormai da 46 anni radicata nel tessuto sociale del nostro Comune, si sente in dovere di fare chiarezza in merito a un comunicato stampa uscito qualche giorno fa in cui veniva scritto esattamente questo:

“La Lega Umbria esprime gratitudine all’assessore regionale alla sanità Luca Coletto per aver risposto positivamente alle richieste della comunità, riattivando servizi essenziali presso il distretto sanitario di San Giustino. Il segretario regionale Riccardo Augusto Marchetti e il candidato a sindaco Corrado Belloni evidenziano l’importanza di questa iniziativa, risultato dell’ascolto delle esigenze locali.

Da quanto comunicato da Marchetti e Belloni, a partire dai prossimi giorni sarà riaperto l’ambulatorio di cardiologia per cinque ore settimanali ogni martedì, oltre alla possibilità di usufruire del servizio vaccinale per adulti nello stesso giorno. È stato anche confermato che il servizio consultoriale continua a operare regolarmente. Inoltre, una stanza della struttura sarà presto assegnata all’associazione Avis.”

Fonte del comunicato: Lega Umbria

Testata di diffusione: Umbria Journal 

Al di là dei servizi sanitari menzionati, che spetterà poi alla cittadinanza, verificarne l’attuazione, tutto il consiglio direttivo dell’Avis comunale di San Giustino, a partire dal Presidente, chiarisce innanzitutto che l’Avis ha necessità di una sede istituzionale ben definita, e cosa altrettanto importante, che sia compatibile con la riservatezza dei dati sensibili dei donatori a cui abbiamo accesso e che gestiamo. La sede, per l’Avis è il luogo fondamentale della attività, sia di ricerca dei periodici donatori attivi, che, in attività di emergenza quando le scorte di determinati gruppi sanguigni vanno in sofferenza. Non abbiamo certo bisogno di una semplice “stanza” come scritto nel comunicato. In questi ultimi mesi assieme alla amministrazione comunale in qualità di “ISTITUZIONE” e la Dottoressa Felicioni, direttore del distretto dell’ASL Umbria 1 per l’Altotevere, ci siamo sentiti per cercare di trovare una soluzione alla nostra locazione e siamo in attesa di visionare insieme, dei locali presenti all’interno del centro salute di San Giustino per capire se sarà possibile gestire sia la nostra attività che altri servizi dello stesso distretto.

Al momento, come potete capire non esiste nulla di definito da poter fare dichiarazioni e comunicati stampa. Ci rammarica poi il fatto, che, tale comunicato venga diffuso da un partito politico, non da una istituzione coinvolta come può essere la Regione, il Comune,la ASL o la stessa AVIS e tra l’altro a ridosso delle elezioni comunali.

NON ABBIAMO MAI CHIESTO AIUTI DIRETTAMENTE AI PARTITI POLITICI E MAI LO FAREMO. 

I NOSTRI INTERLOCUTORI SONO E SARANNO SEMPRE E SOLO LE ISTITUZIONI, DI QUALUNQUE GRADO E PARTITO/I ESSE SIANO COMPOSTE. 

Grazie per l’attenzione e la fiducia che la comunità di San Giustino ripone nei confronti della nostra associazione. 

Il Consiglio Direttivo dell’Avis Comunale di San Giustino

Commenti

Share post:

spot_imgspot_img

Popular

More like this
Related