Diritti donne a rischio in Umbria: Pavanelli annuncia presentazione interrogazioni parlamentari

Data:

“In diverse aree del Paese i diritti delle donne sono ancora a rischio e in altre non sono affatto garantiti. Mi riferisco alla limitazione al diritto di aborto causato da una gestione personalistica che alcune amministrazioni, spesso in mano al centrodestra, decidono di fare della sanità locale, ma anche ai sempre più numerosi casi di medici obiettori di coscienza nelle strutture sanitarie pubbliche. Tutti fattori che ci impediscono di disporre del nostro corpo e limitano il nostro diritto di autodeterminazione. Ma di recente siamo costrette a subire un attacco ancora più subdolo.

Poco a poco cercano di sottrarci alcuni spazi, alcuni luoghi fisici dedicati ai diritti delle donne. È quanto sta accadendo a Terni a seguito della decisione del Comune di chiudere la Casa delle Donne. Un presidio fondamentale per l’intero territorio che nell’ultimo decennio ha offerto accoglienza e consulenza legale gratuita alle vittime di violenza di genere, ma è stato anche un vero e proprio laboratorio di eventi e di idee, formando adulti e bambini su rilevanti tematiche sociali. Ho deciso di denunciare queste assurde situazioni con due interrogazioni parlamentari. L’effettiva parità dei sessi è ancora una chimera, soprattutto in ambito lavorativo e sociale, proprio per questo non possiamo permetterci il rischio di mettere in dubbio i diritti conquistati dopo anni di sacrifici e battaglie”. Ad affermarlo con una nota la deputata del Movimento 5 Stelle, Emma Pavanelli.

Commenti

Share post:

spot_imgspot_img

Popular

More like this
Related